SPECIALE “ATTIVITÀ FISICA O INATTIVITÀ E SALUTE”

Aprile 14, 2020by Carolina Laperchia

Muoversi il più possibile, correndo o camminando per esempio su un tapis roulant o pedalando su una cyclette, abituando possibilmente l’organismo a cambiamenti di velocità e di intensità; associare esercizi di forza sfruttando il peso del proprio corpo. Per scongiurare gli effetti dannosi della ridotta mobilità, in questa fase di emergenza, è necessario seguire alcune raccomandazioni, poche ma fondamentali . Ed è proprio di questi effetti, e di ciò che accade al nostro corpo quando il movimento si riduce drasticamente e all’improvviso, che abbiamo parlato con il Prof. Bruno Grassi, Ordinario di Fisiologia presso il Dipartimento di Area Medica dell’Università di Udine.

Scroll Up